WPS controllo delle saldature certificate sugli abbattitori di fuliggine.

La Ventiltecnoful produce e vende abbattitori di fuliggine.

Indietro
25/05/2013

WPS controllo delle saldature certificate sugli abbattitori di fuliggine.

La WPS (welding procedure specification) è la specifica di procedura di saldatura. E’ quindi un’istruzione tecnica di saldatura che riporta tutti gli elementi che interessano la saldatura; ha valore  all’interno di un’azienda e deve essere seguita da tutti i saldatori per ottenere un’omogeneità dei risultati.

Nell'ambito della realizzazione di manufatti mediante saldatura, le aziende sono spesso soggette all'applicazione di codici, norme di riferimento per la progettazione e la costruzione dei loro prodotti. I codici di costruzione e la norma UNI EN ISO 3834 relativa ai requisiti di qualità per la saldatura, richiedono espressamente che i procedimenti di saldatura e i saldatori che realizzano tali giunzioni, siano entrambi qualificati.

La saldatura è da considerarsi un processo speciale a causa delle tante variabili determinanti che possono influire sulla affidabilità del giunto e quindi sulla sua capacità di resistere a sollecitazioni e a mantenere le proprie caratteristiche nel tempo; per tale motivo il procedimento di saldatura è richiesto che sia qualificato. Oltre ai procedimenti è necessario qualificare anche i saldatori manuali e gli operatori di saldatura automatica al fine di garantire che coloro che realizzano i procedimenti di saldatura siano capaci e abilitati.
In tal modo si attesta che, se realizzato in quelle determinate condizioni e parametri con cui è stato qualificato, un giunto di saldatura sarà affidabile. Questo concetto esteso poi a tutte le saldature del manufatto, permetterà che il prodotto finale “come saldato” sia in grado di svolgere correttamente il compito per cui è stato progettato.
 

Il certificato di qualifica del procedimento di saldatura è a tempo illimitato,  mentre i patentini dei saldatori hanno validità biennale, rinnovabile in base alla continuità delle attività del saldatore e mediante controlli non distruttivi.
L'ottenimento della qualifica di un procedimento di saldatura è relativo a  diverse fasi tra cui le principali sono:

  • la compilazione di  una specifica di saldatura WPS, sulla base della quale verrà eseguito il saggio di saldatura; operazione questa generalmente svolta dal costruttore che deve “progettare” il giunto di saldatura definendo “cosa vuole saldare e in che modo” sulla base dei propri saldatori e delle attrezzature disponibili in officina;
  • l’esecuzione  del  saggio di saldatura sotto la supervisione di un tecnico dell’ente certificatore, in base alla WPS descritta, rispettando strettamente i parametri di saldatura e le condizioni definite nella WPS;
  • la sottoposizione del  saggio di saldatura ai controlli non distruttivi (CND) e alle prove di laboratorio previste dalle Norme di riferimento che costituiscono le evidenze oggettive per determinare l'affidabilità del giunto.

La qualifica di Saldatore o Operatore di Saldatura viene rilasciata sulla base della esecuzione di un saggio di saldatura con  la supervisione di un tecnico abilitato.
Analogamente alla qualifica di procedimento di saldatura, vengono effettuati sul saggio realizzato dal saldatore, i necessari CND e le prove di laboratorio previste dalla norma di riferimento.
Le principali norme europee di riferimento per la qualifica dei procedimenti di saldatura e dei Saldatori sono le seguenti: UNI EN ISO 15614-1, UNI EN 287-1 ed UNI EN 1418.
La qualificazione dei procedimenti di saldatura esprime l'orientamento dell'azienda alla qualità, alla sicurezza e all'affidabilità del prodotto, riconosciuti come valori essenziali da parte dei clienti per la realizzazione di un prodotto saldato oltre a essere un requisito cogente richiesto dai codici di costruzione nel caso di apparecchi a pressione soggetti alla Direttiva PED.
La qualifica dei saldatori serve essenzialmente a dare evidenza della loro competenza e abilità nell'esecuzione delle saldature.
La qualifica dei Saldatori è un riconoscimento della professionalità, che permette loro di acquisire maggiori conoscenze specifiche e abilità pratiche. I Saldatori sono inoltre, mediante la qualificazione, responsabilizzati e motivati all'esecuzione di un'attività che influisce fortemente sulla qualità e sulla sicurezza del prodotto finale.